ricetta per preparare in casa ottimi testaroli

cucina italiana di casa  salva tra i preferiti cocina italiana en casa italian cuisine at home sito in francese

ricette di cucina
italiana tradizionale

ricette ipocaloriche, leggere

occasioni speciali

le videoricette di cucina italiana di casa

ricette economiche e veloci

versione per cellulari e tablet
corsi di cucina
cucina italiana di casa:
guida alla navigazione
stuzzichini
antipasti
primi piatti: pasta
primi piatti: riso
zuppe e minestre
secondi piatti
secondi di pesce
ricette secondi piatti carne
piatti unici
dolci
sorbetti
bevande
basi
conserve
pane
panini
 pizza ricette
ricette di cucina
regionale
Inserisci una parola di quello che cerchi nel box qui sotto: troverai la tua ricetta nel sito di cucina italiana di casa

tavole di sintesi

ricerca per ingrediente
in ordine alfabetico

ricette Artusi - la scienza in cucina
e l'arte di mangiar bene

 le insalate 

le ricette dello chef

ricette ipocaloriche

ricette di pesce
indice alfabetico
delle ricette di pesce

ricette vegetariane

ricette con agnello,
pecora,castrato

ricette con il pollo

ricette con carne bovina

ricette con carne suina

 ricette senza glutine

piatti freddi

Torte e sfogliatine salate, piadina,
panzerotti e pizza, focacce

ricette con il tartufo

ricette con i funghi

ricette per fare e
condire la polenta

ricette per la cacciagione

gli approfondimenti

conoscere il pesce di mare

conoscere mitili e molluschi

conoscere i cefalopodi

conoscere i crostacei

conoscere il pesce di acqua dolce

conoscere le carni

conoscere i funghi

le verdure: ricette

conoscere  i formaggi

la pasta

il riso

MINI DIZIONARIO: LE AZIONI

MINI DIZIONARIO: LE COTTURE

ricette di cucina fusion

cucina fusion e

ricette dal mondo

i nostri menù

il pranzo della domenica
occasioni speciali
menù a tema

suggeriti

ristoranti amici

hotel amici
le aziende e i prodotti

Cucina italiana
facebook

Google+

contatta

 RICETTE DI CUCINA ITALIANA DI CASA

 uk

italian cuisine at home

es

cocina italiana en casa

fr

la cuisine italienne chez toi

Ricetta di cucina: testaroli, ricetta tradizionale della Lunigiana

 farinetestaroli

vedi la video ricetta

I testaroli sono un piatto quasi scomparso, dalle origini antichissime: sembra che siano addirittura la più antica "pasta asciutta" di cui vi è notizia. Questo delizioso piatto è tipico della "lunigiana" e se ne contendono il primato Pontremoli e Bagnasco. Dal Testarolo si ottengono anche i "pagnacci", che poi altro non sono che i testaroli avanzati, tagliati in losanghe, buttati in acqua bollente, spenta e subito ripescati per condirli.

Per fare il testarolo ci vorrebbe il testo, e naturalmente la ricetta antica prevede il camino...se avete il camino e passate per la lunigiana vale senza dubbio la pena di procurarvi gli originali testi in terracotta o in ghisa, ma se volete provare a casa vi potete attrezzare anche con un testo liscio e uno spandifiamma, oppure alla disperata con una padella anti aderente dal fondo molto spesso...anche se la poesia un po' si perde. Noi abbiamo provato tutte le tecniche, come si vede nella ricetta fotografata, ed i risultati sono accettabili

pastavedi tutte le ricette dei primi piatti di pasta

vegetariane vedi tutte le ricette vegetariane

VEDI TUTTE LE  RICETTE PER CONDIRE I TESTAROLI

vedi tutte le ricette di base: pasta, salse, pane, pastelle
 Ingrediente base acqua e farine miste
indicazioni nutrizionali ricetta
 tipologia cucina tradizionale
conservazione POSSIBILE 
 stagione tutte
difficoltà  media

TempiTempi

 in tavola            in tavola   15  MINUTI (minimo)
cottura cottura 7  MINUTI  

 lavoro        lavoro

15 minuti  

 IngredientI PER 2 PERSONE
farina di grano durofarina di grano duro 150 grammi
farina biologicafarina di grano tenero "0" 150 grammi
acqua 300 cc circa
sale una presa

 

Preparazione: vai alla ricetta fotografata passo a passo

link alla ricetta fotografata dei testaroli

Descrizione sintetica: Come la maggior parte delle ricette molto antiche la preparazione è relativamente semplice...la difficoltà sta nel trovare la giusta consistenza e nello stendere correttamente la pasta. Partite mescolando le due farine con il sale, poi versate a filo l'acqua, continuando a mescolare per sciogliere i grumi. alla fine avrete una pastella molto fluida (tipo quella delle crespelle per intenderci) che si distribuisce con il mestolo o con il cucchiaio.

Ora il momento critico: scaldate moltissimo il "testo" poi distribuite un mestolo di pastella partendo dal centro verso i lati. Il centro dovrà essere più spesso, per risultare spugnosetto (appariranno dei buchi ed è bene) mentre i bordi saranno sottili e friabili. Non abbiate fretta di girare il testarolo: quando sarà pronto si staccherà da solo dal fondo del testo (che deve essere liscio), se invece cercherete di scollarlo si romperà!

I testi tradizionali hanno un coperchio, che si copre con le braci del camino, ed evita quindi di rivoltare il testarolo, ma se lavorate sulla fiamma state ad osservare come funziona: quando i bordi si cominciano ad alzare e la farina cambia colore è il momento di girarlo con una paletta di teflon. La seconda parte della cottura deve essere rapida (1 minuto) per non seccare troppo il testarolo.

Ora sistematelo sul piatto (meglio caldo) con sotto un po' del sugo che avete scelto, incidetelo dividendolo in 4 e finite di condirlo. servitelo caldo.

<< torna alla home page